mercoledì 2 maggio 2012

Seggiolino auto Exo di Janè, provato per voi

Una delle mie più care amiche, alla nascita del primo figlio, ha intelligentemente chiesto che non le venissero fatti regali "a caso" ma che tutti i generosi convogliassero "in euro" i loro regali verso qualcosa di davvero utile e importante: un seggiolino auto di alta tecnologia.
Così è stato fatto, ed il frutto di questo regalo di gruppo è stato un bellissimo modello Exo di Janè (Gruppo 1). Sul mercato ha una valore di quasi €400, una cifra davvero notevole, ma compensata da una elevata tecnologia di assorbimento degli urti e un sistema Isofix di ultima generazione.
In oltre un anno e mezzo di uso, però, ha rivelato comunque anche qualche imperfezione.


La migliore caratteristica in assoluto di questo seggiolino è il sistema di assorbimento degli urti, realizzato non solo attraverso la struttura metallico-plastica e le imbottiture, ma anche tramite un pistone pneumatico presente alla base del seggiolino e collegato ai ganci Isofix, che compensa l'accelerazione provocata da un urto frontale o posteriore. I dati tecnici riferiscono che l'accelerazione si riduce fino a -10% rispetto al sistema Isofix tradizionale.

Il seggiolino è molto avvolgente, e dà un ottimo sostegno alla testa. Anche il sistema di regolazione dell'altezza è estremamente efficace e semplice: basta tirare verso di se' l'anello che si vede sporgere sopra il poggiatesta e poi tirarlo verso l'alto o verso il basso a seconda della necessità. Lasciando l'anello il poggiatesta si fissa in posizione.


Un'altra caratteristica interessante è la regolazione delle cinture, che avviene automaticamente con quella del poggiatesta, e coinvolge anche lo spartigambe, che si allunga all'allungarsi delle cinture.
Lo spartigambe è moooolto imbottito: credo sia lo spartigambe più "paffuto" che ho mai visto. Ha però il difetto di essere molto pesante, cade quindi continuamente verso il fondo del seggiolino, e te lo ritrovi sempre sotto il sedere del bambino dovendo andare a ravanare al recupero...



Janè Exo ha 5 posizioni di reclinazione. Le due posizioni più sdraiate si raggiungono, però, un po' a fatica perchè la testata del seggiolino sbatte contro lo schienale del sedile auto nello scendere, e ciò a causa della forte adesione data dal sistema Isofix tra seggiolino e schienale auto. Bisogna quindi fare un po' forza, e diventa difficile fare questa manovra in viaggio. Se però lo schienale del sedile della vostra auto è basso, il problema potrebbe non porsi.

Nella prima foto grande il seggiolino è reclinato, nella seconda è in verticale.

Il sistema Isofix, del resto, è il metodo più sicuro per collegare il seggiolino all'auto. Nell'Exo, inoltre, è presente un meccanismo eletronico di verifica della corretta installazione degli attacchi Isofix. Sono presenti infatti due spie luminose alla base del seggiolino che segnalano se questo è stato agganciato in modo corretto (luce verde) oppure no (luce rossa). L'allarme è accompagnato da un bip di allerta sonoro.
La corretta installazione dell'Isofix non è una questione poi così scontata: primo perchè i ganci si trovano dietro il serggiolino, in posizione non visibile; secondo, perchè i connettori potrebbero agganciarsi l'uno indipendentemente dall'altro, in modo incompleto.

Il sistema di sgancio dei connettori Isofix in questo modello è a prova di tonto, fra lucette, allarmi sonori e - soprattutto - durezza dei pulsanti di distacco. I due pulsanti che servono a sganciare l'Isofix, infatti, si trovano piuttosto distanti l'uno dall'altro, tanto che è quasi impossibile prenderli entrambi usando una sola mano.
Se anche ci riuscite con una sola mano, sono così duri che è impossibile premerli in quella posizione. Nella foto qui sotto vedete il nostro baldo papà che ormai ha brevettato la "Posizione da Sgancio": testa infilata dentro l'auto e i due pollici premuti con forza sui pulsanti!
Lo sgancio accidentale è fuori discussione!


Ma insomma, vogliamo trovar qualche magagna a questo super seggiolino? non c'è problema, ci pensa Aprovadimamma!

Innanzitutto la fodera. Se da una parte è effettivamente waterproof (il che, viste le possibilità di cinetosi con annesso svomitazzo dei più piccoli è una manna), dall'altra la dicitura traspirante riportata in etichetta è decisamente un eufemismo! Il tessuto è così sintetico, ma così sintetico, che neanche le prese d'aria presenti sul fianco possono fare gran che. E questo non è bene per niente.


Infine un sistema di ritenuta del gancio di chiusura delle cinture banale in modo imbarazzante. Insomma, tutta 'sta tecnologia per la sicurezza, ok, che bello, bravi... e poi mi cascate su un dettagliuccio così? ma un elastico? una fessura? qualsiasi altra cosa un po' più comoda che non infilare a forza un gancio metallico in una fettuccia?


Va beh, devo ammettere che queste sono piccolezze in confronto ai sistemi di sicurezza avanzati di questo seggiolino. L'unico vero peccato, a mio parere, è la fodera, davvero poco traspirante. Per il resto questo modello si piazza in una gamma "top" fra i seggiolini Gruppo 1.


Dove comprarlo?
A Prova di Mamma aderisce al programma di affiliazione dell'e-shop Newbabyland, dove puoi trovare questo prodotto.

5 commenti:

  1. però, che prezzi! e rispetto ai crash test come si posiziona?

    RispondiElimina
  2. la valutazione ADAC 2010 (che comprende i crash test frontali e laterali) è stata di "buono" (che è il grado sotto l'ottimo) per sicurezza, facilità d'uso e comfort, mentre ha preso "sufficiente" per la manutenzione, con una valutazione complessiva di "buono".

    RispondiElimina
  3. la sicurezza prima di tutto!
    detto ciò però alle volte in agosto bisogna fargli la doccia anche dopo solo 2 minuti di macchina... io mi son cucita due fodere in spugna intercambiabili che almeno assorbono un po' il sudore

    RispondiElimina
  4. Per esperienza personale ti direi di provare il seggiolino Guardian Pro Isofix della Kiddy. Non esiste nulla di più semplice e sicuro per il bambino. Sicurezza negli (sperando che non accadano mai) incidenti, protezione contro gli urti laterali ma soprattutto (esperienza personale +chè ventennale come agente di polizia locale) a prova di sgancio anche del bambino più scaltro!!!! Inutile avere seggiolini super mega ultra etc...che poi la piccola peste impara subito a sganciare e le povere mamme se ne rendono conto dopo o mai di avere un bimbo perfettamente libero da costrizioni dietro di loro!

    RispondiElimina
  5. E come si sfodera?

    RispondiElimina