mercoledì 30 maggio 2012

La scatola Luci&Suoni di Graco: genio o assurdità?

In un precedente post vi ho raccontato del mio lettino "da campeggio" Graco Contour Electra, ma mi sono riservata di presentarvi per bene uno dei suoi accessori cult in un post a parte. Eccomi quindi qui con la Scatola Luci&Suoni, uno degli optionalpresentati dalla casa produttrice come grande vanto di questo lettino superaccessoriato.

Si tratta di un apparecchio elettronico alimentato a pile che funge da luce notturna, carrillon multitasking e vibratore. No, non è in vendita nei sexy-shop, se ve lo state chiedendo.

Partiamo dal vibratore: premetto che non l'ho mai utilizzato, quindi non posso parlarne nel merito. Mi limito a raccontarvi che è possibile collegare un jack proveniente dal fondo del lettino Contour Electra, dove si trova il vibratore vero e proprio, alla Scatola Luci&Suoni, che fa da alimentatore. Il vibratore è comandato da un pulsante sulla Scatola, ed alla sua accensione fa vibrare il fondo del lettino, così non dovete stare a cullare e dondolare il pargolo piangente verso l'addormentamento. E qui mi fermo, che altrimenti non rispondo di quello che potrei dire.

Passiamo alle funzioni più concrete. I suoni.
Parliamone.
Ora, io capisco che i bambini vadano stimolati in tenera età a suon di musica classica di qualità, che ciò stimola l'intelligenza, eccetera eccetera. Ebbene, se ne siete convinti anche voi sappiate che la Scatola Luci&Suoni mette a disposizione del vostro piccolo Einstein-in-divenire ben 5 diverse selezioni dei migliori compositori, da Vivaldi a Nonsochi (non me ne intendo molto di musica classica, ahimè. Mbeh, del resto io mica avevo il Graco Countour Electra negli anni '70...). Possiamo poi offrirvi una simpatica selezione di suoni della natura, dal ruscelletto di campagna (che più che far addormentare il bambino fa correre in bagno la povera madre che già soffre di suo di incontinenza post-parto), al frinire delle cicale a oltranza (...datemi un insetticida, SUBITO). Abbiamo poi anche la possibilità di godere di una combinazione di suoni tra uccelli, insetti, fiumiciattoli e via di scorrendo, basta chiedere.

Da sinistra in senso orario: volume, musica classica, vibrazione, luci, temporizzatore, suoni della natura.

Una caratteristica estremamente intelligente... aehm, coff coff... della Scatola è che tutti questi suoni sono attivabili al tocco di uno dei pulsanti, ma non allo stesso modo possono essere interrotti. Se vuoi far zittire cicale e compagnia bella non puoi premere nuovamente lo stesso tasto, perchè questo ha il solo effetto di cambiare sonorità, passando dalle cicale al ranocchio nello stagno (ma poi, perchè dovrei dormire con un ranocchio che mi gracchia ai piedi del lettino? vabbè, io sono una donna di città, è per questo che non ci arrivo...).
Per strozzare il ranocchio bisogna agire sul pulsante del volume: lo si preme non una voltaa, non due, non tre, ma ben quattro volte. Nel frattempo, ad ogni tocco il volume SI ALZA, perchè il tasto volume funziona non in modalità on-off, ma in modalità on-volume1-volume2-volume a palla-off.
Ok, ammetto che il volume "a palla" non è affatto a palla, è solo un tantino più alto degli altri due, tanto che durante il giorno, anche con il volume al massimo, si fa fatica a sentire il suono già a poca distanza dal lettino.

La nostra povera e vessata scatola ha però anche dei lati molto positivi, poveretta. Si aggancia alle sponde del lettino, anche di quello in legno, ed essendo removibile potete utilizzarla sia sul lettino da campeggio che su quello di casa, ma anche sullo schienale di una sedia o al palo di una lampada: insomma, potete portarlo un po' dove volete.
Inoltre ha due lucette notturne molto utili, una più grande rivolta verso il bambino e l'altra più piccola verso il soffitto (così potete affacciarvi al lettino puntandovi la luce sul viso da sotto in su con effetto Voldemort, fico!).
Luci e suoni sono temporizzabili attraverso un altro tasto, con il quale potete stabilire la durata della musica affinchè la Scatola si spenga poi da sola.

Se non sbaglio, viene venduto anche separatamente dal lettino. Può essere un regalo per un nuovo bebè, non ve lo consiglio.


..

2 commenti:

  1. Ma sai che io avevo un carillon x mia figlia con i suoni tipo cicale e compagnia bella e mia figlia si addormentava solo con quella strana atmosfera da foresta/campagna?! Pensa te! Forse mia figlia non sarà mai donna di città!!! Cmq la comodità del trasporto non è da sottovalutare! Pero un tasto off potevano metterlo!

    RispondiElimina
  2. piuttosto la morte. Ho ancora l'angoscia che mi sale se sento un brano di Mozart che il signor chicco ha pensato bene di mettere in una "luna / lucetta notturna" e che mi regalarono "per addormentare il bimbo".
    e certo, sia mai che gli insegnamo che si può dormire anche senza ricchi premi e cotillon.

    RispondiElimina