lunedì 16 gennaio 2012

Un passeggino da VIP: Joolz Day [con video]

Come un rossetto di Chanel, un paio di Jimmy Choo tacco 12, un transfer in Limousine. Il Joolz Day mi fa sentire V.I.P.

Il passeggino Joolz Day è un prodotto di design olandese, disegnato secondo i principi della Dutch Ergonomicz, come la chiamano alla Joolz. In pratica, un passeggino pensato per adattarsi al corpo, del bambino e del genitore che lo guida. L'obiettivo è quindi il comfort del bambino, con una seduta avvolgente e che sostiene la schiena da una parte, ma allo stesso tempo il comfort del genitore, con un manubrio largamente regolabile in modo da adattare la posizione di guida anche alle persone più alte così come a quelle più basse.

L'ho provato a lungo, e se la prima impressione è quella che conta, devo dire che non si è modificata nel tempo: il Joolz Day è un passeggino de luxe, in tutti i sensi.

Partiamo dai fatti concreti: la sua più grande qualità si vede quando è sulla strada, con una scorrevolezza ed una maneggevolezza uniche, "come fosse sulle rotaie" come diceva Julia Roberts in un celebre film a proposito di una Lotus Esprit. Eh sì, sembra proprio di guidare un'auto di lusso: il manubrio è rivestito in ecopelle, permettendo così una ottima presa in qualsiasi situazione; le quattro ruote sono tutte ammortizzate, assorbendo i dislivelli con una morbidezza eccezionale. Le ruote posteriori, poi, così grandi, sono pneumatiche, con vera camera d'aria interna, e permettono di affrontare anche i terreni più difficili.

Il bambino siede in una posizione più elevata da terra rispetto alla maggior parte dei passeggini. La seduta, molto avvolgente, gli dà un ottimo sostegno nel momento della nanna. Gli spallacci, però, non sono regolabili in altezza, ma solo in lunghezza.
Il Joolz Day è utilizzabile sia in versione fronte-mamma che in versione fronte-mondo, rimuovendo e riposizionando la seduta sul telaio. Il bello è che tutte le posizioni di reclinazione sono possibili in entrambe le conformazioni.
Il maniglione frontale, anch'esso rivestito in ecopelle, si apre e si chiude con una semplicità così geniale da essere imbarazzante (continuo a chiedermi perchè non si trovi un meccanismo così in tutti i passeggini!) che semplifica notevolmente le operazioni di salita e discesa.

Schienale e seduta si reclinano insieme, in tre posizioni, ed offrono al bambino una postura ergonomica anche in posizione nanna, ed anche per i bambini più grandi, grazie al poggiapiedi regolabile in lunghezza in cui il sostegno per le gambe ne segue l'allungamento.
La cappotta parasole non è molto grande, ma rifinita nei dettagli e soprattutto molto silenziosa, così non disturba il bambino anche nel caso in cui si addormenti.


All'altezza delle ruote si trovano altri due punti di forza del Joolz Day: il freno ed il cesto portaoggetti.
Il freno a pedale, diversamente dal comune, funziona con una pressione del piede sia per attivarlo che per disattivarlo. In pratica, si poggia sempre la suola sul freno, mai il sopra della scarpa: salve le scarpe di camoscio in inverno e le dita dei piedi in estate (quando avete i sandali!). Inoltre è morbidissimo nel meccanismo ma forte nel blocco delle ruote. Anche frenare diventa un piacere.
Il cesto portaoggetti è un vero oggetto di design: è praticamente una borsa, perchè è dotato di un coperchio che ne mantiene il contenuto sempre al chiuso, protetto da intemperie ed occhi indiscreti. Si chiude con una serie di calamite, con un movimento semplice e rapidissimo: niente più contorsionismi e lotte con i sacchetti della spesa (PS - io sono andata davvero a fare la spesa senza portarmi una borsa extra, e sono riuscita a comprare diverse cosette facendole entrare tutte nel cesto portaoggetti del Joolz Day! anche in termini di capienza ha ottime dotazioni!). E' molto vicino al freno, per cui se scegliete un colore chiaro può essere facile sporcarlo.

Joolz Day è un passeggino che non passa inosservato, per le sue accurate rifiniture, per il suo design, e certamente anche per le sue dimensioni: 62cm di larghezza non sono pochi, così come 12Kg di peso nella conformazione con cappotta e cesto portaoggetti. Un prezzo da pagare per un oggetto fuori dal comune: assicuratevi di avere un bagagliaio all'altezza delle vostre aspettative.

Joolz Day nel bagagliaio di una Opel Meriva

Il passeggino Day ha poi un'estetica particolare, a mio parere molto chic: non avveneristica ma moderna e molto curata. Il telaio è disponibile in versione satinata acciaio o total black, la fodera esterna in sei colori diversi.



Il Joolz Day si presenta sul mercato come un duo, quindi un solo telaio per uso sia con carrozzina che con passeggino. In questo post vi presento il solo passeggino, mentre con un post successivo vi mostrerò anche la carrozzina, una tra le più capienti della sua categoria.

Per avere un'idea più completa del Joolz Day potete seguire la pagina Facebook di Joolz e guardare la videorecensione di Aprovadimamma:


PS - seguite attentamente A Prova di Mamma nei prossimi giorni, vi stupiremo con effetti speciali (e con un passeggino speciale... come questo!).

1 commento:

  1. Molto interessante! Ho letto anche questa guida: http://www.pappecacchenanne.com/guide/scegliere-il-passeggino secondo te è utile?

    RispondiElimina