mercoledì 14 dicembre 2011

Prodotti per bambini vietati all'estero, ma di uso comune in Italia


Un viaggio virtuale tra i siti di associazioni di consumatori e istituzioni estere mi ha fatto scoprire che nelle nostre case (italiane) potrebbero nascondersi oggetti che utilizziamo comunemente con i nostri figli e che consideriamo “normali”, a volte addirittura indispensabili, ma che altrove sono stati sconsigliati da pediatri e puericultori, se non addirittura vietati dai governi.

In Canada è dal 2004 che è stata vietata non solo la vendita, ma anche l’importazione e persino la pubblicità dei girelli. Anche da noi l’uso è molto controverso, ma più da un punto di vista dello sviluppo fisico del bambino che non da quello della sicurezza. Che resta comunque un fattore importante da considerare: i bambini che usano il girello diventano rapidi, si avvicinano agli ostacoli a forte velocità, e corrono il rischio di ribaltamenti, particolarmente pericolosi in presenza di scale e dislivelli. (fonte: Health Canada www.hc-sc.gc.ca).





Dallo scorso anno, negli USA, sono vietati i lettini a sbarre, detti anche a cancello, con fianco scorrevole. Sono stati monitorati per anni, fino ad arrivare a questa clamorosa conclusione. Una nuova legge impone che le sbarre dei lettini siano fisse e il supporto del materasso più solido, per escludere la possibilità da parte del bambino di infilare mani, piedi e testa tra le parti del lettino, in modo da evitare il rischio di soffocamento e strangolamento. Il materasso poi non dovrebbe essere più spesso di 15cm, e deve calzare in modo preciso all’interno del lettino:  secondo la nuova legge tra il materasso e la struttura del letto non devono rimanere più di 3 cm. (fonte: Consumer Health Safety Commission http://www.cpsc.gov/).


I sostegni che tengono il bambino in una posizione fissa durante la nanna sono altrettanto discussi. Sono utilizzati per evitare che il bimbo possa dormire in posizione sdraiata sulla pancia, che è considerata pericolosa per il rischio di SIDS, la morte in culla. Ma uno studio dell’FDA, l’agenzia di sicurezza americana per la sanità, ha rilevato che questi oggetti possono essere altrettanto rischiosi, proprio per casi di SIDS. Allo stesso modo sconsiglia l’uso di cuscini ed altri oggetti mobili ed imbottiti, all’interno di culle e lettini, inclusi i paracolpi, che da noi sono comunemente utilizzati in coordinato con la biancheria da letto. (fonte: Food and Drug Administration www.fda.gov).



I seggiolini da bagno sono sconsigliati sia in USA che in Canada. La loro struttura tiene sì fermo il bambino nella vasca da bagno, ma allo stesso tempo lo “intrappola” in caso di ribaltamento. E siccome questi prodotti non sono dispositivi di sicurezza, ma ausili generici, non hanno caratteristiche tali da garantire che tale ribaltamento non avvenga, nonostante l’eventuale presenza di ventose alla base.


In Danimarca è in corso una campagna contro i prodotti cosmetici contenenti alcuni parabeni destinati ai bambini al di sotto dei 3 anni. Si tratta del propylparaben e butylparaben, utilizzati come conservanti nei cosmetici cremosi e liquidi, come le creme emollienti o i prodotti solari. La loro pericolosità sta nell’avere un leggero effetto simil-ormonale quando assorbiti attraverso la pelle.(fonte: Danish Ministry of Environment www.mim.dk)

10 commenti:

  1. Parlo per quel che riguarda i parabeni:
    Effettivamente esistono diversi studi relativi agli "effetti collaterali" dei parabeni, e per questo, specie per i bambini sotto i 3 anni, andrebbero evitati come la peste.
    Si salvano il Methylparaben e il Ethylparaben per i quali non sono stati riscontrati effetti dannosi.
    se vi interessa l'argomento lascio questo link:
    http://ilmondodellemamme.forumfree.it/?t=55910716

    RispondiElimina
  2. ho quasi fatto l'en plein!
    mi mancano solo i seggiolini da vasca e i cosmetici
    che madre snaturata!!!

    RispondiElimina
  3. ahahah io col girello dalle scale mi ci sono buttata! ahahah
    ehm... in effetti può essere pericoloso, ma dipende anche da chi lo usa (parlo degli adulti): se ci sono scale o dislivelli o pendenze è ovvio che il bambino vada controllato a vista e da vicino, o che l'accesso a tali aree sia in qualche modo impedito (per le scale un cancelletto è moralmente obbligatorio finchè non imparano a farle da soli verso i 3 anni).
    Lo stesso vale per il supporto per il bagnetto: se ce lo infili dentro e lo lasci lì mentre vai in un'altra stanza a fre altro può essere pericoloso, ma i bambini piccoli non vanno MAI lasicati da soli in acqua, perchè anche pochissimi cm possono bastare per annegare, anche senza supporto che li incastri, quindi il problema non è il supporto, ma chi non tiene sempre sotto controllo i bambini. Che se stai lì lo tieni anche per impedirgli di ribaltarsi, e se proprio dovesse succedere lo tiri su al volo.
    No?
    (è una supposizione perchè io non lo uso, i miei figli li tengo "a mano")

    Per il lettino ed i cuscini per la nanna invece sono d'accordo che possono essere pericolosi, perchè quando si dorme non si può vigilare e quindi bisogna pensarle tutte per mettere in sicurezza i bambini.
    A me mette ansia l'idea che possa scavalcare le sponde del lettino tra qualche mese, per dire.
    Mi sa che lo sposterò nel letto grande, quello che va sotto al letto del fratello e che è alto da terra solo una ventina di cm...

    RispondiElimina
  4. @nicola: grazie! Sapevo che voi del giardino di arianna siete sempre molto attenti a questi temi.

    @mammasuperabile: mia cara, sei in buona compagnia! Noi mamme ci fidiamo, ma non per questo dobbiamo sentirci in colpa: tutte le scelte che facciamo x i nostri figli non le facciamo forse con le migliori intenzioni?

    RispondiElimina
  5. la parte sui lettini mi ha mandato in crisi, visto che ne ho appena comprato uno. Argh.

    Invece condivido la perplessità sui supporti anti sids, proprio perché gli studi sulla sids e la posizione migliore per una nanna sicura mi sembrano nebulosi e cambiano ogni tot anni.

    Mi turbano i cosmetici per bambini, cosa dovrebbero essere?

    Bacio grosso!

    RispondiElimina
  6. Molto utile questo post, anzi ad averlo saputo prima, il girello ce lo regalarono e ha causato danni a mia figlia.......lo sto vendendo adesso!

    RispondiElimina
  7. il girello so che non va usato perchè danneggia lo sviluppo motorio del bambino, che tende a camminare sulle punte e non può sperimentare le cadute, ugualmente importanti perchè gli fanno capire le sue capacità, quando impara a muovere i primi passi; non tanto x il fatto della velocità, visto che si presume uno stretto controllo da parte dei genitori.....quella delle sbarre del lettino che non si devono abbassare non l'ho mica capita......

    RispondiElimina
  8. @Claudia-cipi: hai perfettamente ragione, la supervisione del genitore è una condizione sine qua non per la sicurezza, tutto il resto viene dopo. Il problema è che parliamo di attimi, frazioni di secondo, e niente va lasciato al caso.
    Credo che queste informazioni siano comunque utili da sapere, perchè come neo-genitori "nessuno nasce imparato", come si suol dire, e a volte il buon senso può non bastare.
    PS - a me piacciono da matti i lettini montessoriani!

    @Federicasole: ahah! opera di riciclaggio! :-D

    @valy: in pratica pare che le sbarre scorrevoli siano un punto di debolezza della struttura, ed un bambino particolarmente attivo potrebbe sollevarle quel tanto che basta a sbloccarle, e farsele cadere addosso tipo "ghigliottina" (uh signur! da brivido!)

    RispondiElimina
  9. nice post dear blogger

    RispondiElimina