mercoledì 2 novembre 2011

Il sacco caldo che va dalla culla al passeggino

CombiZip si adatta alla culla così come all'ovetto, al seggiolino auto, al passeggino. E ha due combinazioni per proteggere i bimbi dal freddo... senza sporcare!

Il sacco caldo CombiZip di Red Castle è un nido d'angelo che si trasforma in sacco per l'ovetto o per il passeggino.

E' disponibile in due taglie, 0-6 mesi e 6+ mesi, ed ha due possibili conformazioni:
  • un unico sacco, apribile dalla zip centrale, per l'utilizzo come nido d'angelo, per la nanna
  • un sacco con gambuli, per l'utilizzo nel passeggino, o comunque con bambini già grandicelli, che camminano, e con i quali è quindi preferibile lasciare "fuori" le scarpe (che spesso hanno fatto visite di cortesia varie a pozzanghere, fango e terra).
Per capire meglio come si passa da una conformazione all'altra, vi invito a seguire la video-recensione del CombiZip Red Castle.


Un'ottima caratteristica del CombiZip è il materiale tecnico ad alta performance: all'esterno è impermeabile, la fodera è in poliestere, e l'imbottitura è in ovatta a microcelle che garantiscono una buona traspirabilità.
Si tratta di un tessuto che permette, pur vestendo adeguatamente "da inverno" il bambino, di non dover aggiungere giacconi o piumini, cosa che è - vi assicuro - apprezzatissima dai bimbi. Se quindi fate parte di quel fortunato gruppo di genitori che può permettersi di caricare il bambino nel passeggino quando è ancora dentro casa, sappiate che oltre a meritare tutta la mia più fervida invidia, il CombiZip vi permette di limitare la vestizione a sciarpa e cappello. E scusate se è poco!
Per non parlare del fatto che il CombiZip è molto leggero: nella taglia più grande (dai 6 mesi) pesa meno di 1Kg, solo 700g!

Il CombiZip ha poi una serie di accorgimenti davvero apprezzabili.
Innanzitutto ha zip, o chiusure lampo, di ottima qualità. Sono in plastica, ma molto ben levigate e molto scorrevoli. Il punto in cui la zip si chiude, vicino al viso del bambino, è protetta da una fodera, nello stesso tessuto del rivestimento esterno, in modo da evitare che il cursore della zip graffi la pelle del bambino.
Il cappuccio è elasticizzato, quindi tende a stare attorno alla testa del bambino senza scivolare via.

Un piccolo limite che ho riscontrato nel CombiZip, forse proprio perchè pensato per adattarsi a più supporti, è di non avere un sistema di ancoraggio solido al passeggino. Il sacco, in realtà, ha un velcro maschio-femmina sul retro del cappuccio, ma a meno che anche il vostro passeggino non abbia un corrispondente velcro (maschio) sul retro dello schienale, o che non abbiate un passeggino con una barra orizzontale all'altezza del manubrio (come alcuni passeggini Red Castle, come quello in foto) non potrete ancorarlo saldamente. Quando il bambino sale sul passeggino, il sacco tende così a scendere, e le manovre di "aggiustamento" non sono il massimo quando si hanno i minuti contati.

Se siete interessati ad acquistare questo prodotto (lo trovate ad esempio su BuyBaby), opterei direttamente per la taglia 2. Viene proposta spesso come 6-18 mesi, ma a mio parere va benissimo anche per bambini più grandi, a meno che non siano particolarmente robusti. Il cappuccio è piuttosto largo in questa taglia, quindi un neonato ci sguazzerebbe parecchio, ma la taglia 2 vi garantisce un utilizzo più prolungato nel tempo, e si tratta quindi di un investimento meglio ammortizzato (forse un giorno mi darò alle consulenze finanziarie..., o forse meglio di no!).

Nessun commento:

Posta un commento