lunedì 14 novembre 2011

Ecco quali sono i seggiolini auto più sicuri

Sono principalmente due le caratteristiche che fanno la differenza nel garantire la massima efficacia e protezione.

Le varie associazioni di difesa dei consumatori, italiane ed estere, ripetono periodicamente i test sui seggiolini auto, per valutarne l'efficacia, la capacità di proteggere il nostro bambino durante i viaggi in auto contro i pericoli della strada.

Inutile dire che il seggiolino auto è un obbligo, un obbligo legale (derivante dalla direttiva europea 2003/20/EC) e un obbligo morale. Come recita il celebre slogan della campagna promossa da Genitori Crescono e da altri siti web: "Se lo ami, legalo!".

Tutti i seggiolini auto, per essere messi in commercio, devono essere omologati, ovvero sottostare a criteri di fabbricazione e performance espresse dalla direttiva europea in vigore. Ogni seggiolino deve riportare un'etichetta obbligatoria che indica l'aggiornamento della normativa in base al quale è omologato il seggiolino: il più recente è ECE R44/04.

Pur essendo tutti omologati, alcuni seggiolini hanno però caratteristiche che meglio contribuiscono a proteggere i bambini in caso di eventuali incidenti in auto. Ho osservato a lungo i risultati dei test e mi sono fatta un'idea piuttosto precisa di cosa fa la differenza.

Se confrontate i risultati dei test, anche fra le varie annate, noterete che quasi sempre i seggiolini che ricevono il punteggio migliore sono dotati di un cosiddetto "cuscino anti-urto" anteriore. Il grande vantaggio del cuscino anteriore, utilizzato al posto delle cinture di sicurezza a cinque punti, consiste nel maggiore spazio disponibile per il corpo del bambino in caso di urto. Le cinture a cinque punti, infatti, trattengono efficacemente il bambino, ma proprio per questo fanno sì che la spinta in avanti dovuta all'urto si concentri quasi interamente sul collo. Il classico "colpo della strega", per capirci. Il cuscino, invece, permette anche alla parte superiore del corpo di portarsi in avanti, pur trattenendo il bambino nella seduta. La forza d'urto, cioè, viene assorbita da una superficie molto maggiore, e l'energia si disperde meglio, senza andare a pesare tutta su un solo punto (il collo).



Celebre in questa categoria sono i seggiolini Cybex, in particolare il modello Cybex Pallas. E' dotato di un cuscino anti-crash anteriore regolabile, in modo da avvicinarlo o allontanarlo dal bambino in base alla sua crescita, secondo due posizioni fisse. Con questo cuscino installato, Cybex Pallas è un seggiolino omologato come Gruppo 1 (9-18Kg). In questa conformazione, il seggiolino è reclinabile sia nella seduta che nel poggiatesta! quest'ultimo, infatti, è regolabile in ben 4 posizioni.
Quando il bambino raggiunge un peso tra i 15 e i 18Kg, è possibile rimuovere il cuscino e la base, e Pallas si trasforma in un modello omologato per i gruppi 2-3, fino a 36Kg.
In pratica, 2 seggiolini in 1.





Simile al Pallas, e sempre di fattura tedesca, è il Kiddy Guardian Pro. E' uno dei tre seggiokini Kiddy dotati di cuscino anti-urto, tutti omologati come seggiolini combinati per i Gruppi 1-2-3, ma nella linea esiste anche un seggiolino Gruppo 1 dotato di cuscino frontale, il Kiddy Energy Pro. Tutti questi quattro seggiolini sono risultati vincitori di test di prodotto!
Il Kiddy Guardian Pro ha un riduttore della seduta che può essere usato in due diverse posizioni: una per bambini da 9 a 13Kg, e una da 13 a 18Kg, in modo da seguirne la crescita. Eliminando il riduttore e regolando l'ampiezza dello schienale e l'altezza del poggiatesta, si passa alla conformazione 15-36Kg.
Un plus del Kiddy Guardian Pro è di avere anche la profondità della seduta regolabile, in modo da poter adattarla all'allungamento delle gambe del bambino, ovviamente molto diverse nei vari stadi di crescita.



Una soluzione simile a questa è quella adottata da Jané con il cuscino riduttore Xtend. Si tratta di un accessorio utilizzabile con i seggiolini Gruppo 2-3 come il Montecarlo Plus, rendendoli così utilizzabili anche come Gruppo 1. Il cuscino Xtend di Jané, a differenza ad esempio del Pallas, è trattenuto esclusivamente dalle cinture, e non da incastri a distanza fissa dal bambino: può quindi risultare un po' più "costrittivo".


Ovviamente la questione del cuscino frontale non è scevra di problematiche, prima fra tutti la reazione del bambino: molti bambini hanno difficoltà ad accettare di essere così "infilati" dentro ad uno spazio limitato. Spesso il bambino, specialmente nel primo anno, non riesce neanche ad appoggiare le braccia sopra al cuscino, ed ha la minima libertà di movimento: è un prezzo da pagare per essere "assicurati" in caso di incidente, ma ai più piccoli è davvero difficile da spiegare.
Inoltre c'è il problema del far salire e scendere il bambino dal seggiolino. In questi modelli, il cuscino è trattenuto dalle cinture di sicurezza dell'auto, e le manovre per raggiungere la fibbia e sganciare la cintura sono quindi spesso ostacolate dall'ingombro.





Un'altra caratteristica che accomuna i seggiolini vincitori dei test è il poggiatesta contenitivo. Si tratta dei sistemi di Side Impact Protection, ovvero protezione dagli urti laterali. I modelli rappresentati sopra, se ci fate caso, sono tutti con poggiatesta molto fascianti. Questa è una garanzia importante per proteggere la testa dei bambini in caso di urti, soprattutto gli urti laterali.

Nel recente test di Altroconsumo dello scorso Giugno 2011 hanno vinto i seggiolini Britax Romer, una ditta - tedesca anche questa! - molto famosa per i suoi poggiatesta, e già vincitrice in passato in altre edizioni dei test, anche stranieri.
Nel Gruppo 2-3, ad esempio, hanno ottenuto un ottimo punteggio i seggiolini Kid Fix. Il poggiatesta è molto ben imbottito, e le ali laterali proteggono spalle e braccia.
Tutti i seggiolini di questa ditta hanno questa caratteristica: potete leggere in proposito anche la recensione di Aprovadimamma del King Plus, il seggiolino Britax del Gruppo 1.





In questo post sono presenti link a siti di e-commerce. Con il vostro acquisto, aiuterete a sostenere anche A Prova di Mamma. Grazie.

8 commenti:

  1. Ho appena iniziato ad usare il Kiddy GuardianFix Pro (come il Kiddy Guardian Pro ma con attacchi isofix). Comodissimo e il mio piccolo adora il cuscinone, come lo metto seduto si protende per cercare di prendere il cuscinone e non lo molla più. Premetto che per problemi di lunghezza ho inizato ad usarlo prima dei 9 chili, ma nell'ovetto usciva con la testa e aveva le gambe piegate.
    All'inizio pensavo di prendere il Pallas, ma non mi si allacciavano le cinture. Fate attenzione, il Pallas 2 è un po' meno ingombrante ma sull'Ibiza non si allaccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi dirmi la lunghezza delle cinture per il kiddy guardianfix pro? Non ho un negozio in zona e devo comprarlo on line. Grazie imfinite.

      Elimina
    2. Anche la mia bimba lo USA e non è ancora 9 kg....ma come è possibile che riesce a spostare il cuscinone davanti e scivolare giù?! Nonostante sia ben allacciata.. Non so che fare...

      Elimina
  2. Attenzione mamme e papà, sono anche io un papà in procinto di acquistare un seggiolino per mio figlio e stavo cercando di orientarmi nella scelta attraverso la consultazione della rete; ho trovato che il KiddY GuardianFix Pro cat.9-36 kg, testato nel 2012 dal Touring Club Svizzero e da voi valutato come il migliore, è risultato essere il peggiore nei test di sicurezza!!!!(vedi link www.tcs.ch/it/assets/.../seggiolini.../tcs-test-seggiolini-per-bambini-2012.pdf). Dove sta la verità?
    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto cercando anche io di capire, son neopapà, effettivamente la sicurezza pegperego, aumenta con l' uso della base isofix (82%)dal costo di 95 euro più euro meno, lo stesso ovetto, senza la base la sicurezza isofix, cala a 76%
      Vi aggiorno il link

      http://www.tcs.ch/it/test-sicurezza/test/seggiolini-per-bambini/test-seggiolini-per-bambini.php

      Elimina
    2. Buongiorno Luca,

      avevo notato anch'io l'incoerenza dei risultati. Ho letto su un forum ( http://forum.alfemminile.com/forum/matern1/__f425603_matern1-Sicurezza-seggiolini-auto-a-confronto.html ) che il test che aveva penalizzato il Kiddy era stato fatto con una configurazione errata.
      Buon fine settimana.

      Elimina
  3. scusate ma per chi ha una fiat panda senza agganci isofix? e se a questo si aggiunge una bimba che già non sopporta di stare nell'ovetto con le cinture figuriamoci incastrata da un cuscino...potreste consigliarmi un altro seggiolino tra chicco cam brevi inglesina?

    RispondiElimina
  4. leggendo recensioni e test crash sembra che acquistare un seggiolino non isofix e che non sia Kiddy o CYbex sia quasi una condanna a morte per i nostri bimbi. Spesso leggo che i seggiolini sono sconsigliati perchè presentano sostanze tossiche nei tessuti o non sono risultati sicuri nell'impatto frontale o laterale ma allora mi chiedo perchè sono nel mercato?

    RispondiElimina