venerdì 7 ottobre 2011

Missione festa di compleanno a tappe

Avete presente quando si deve decidere dove organizzare le prossime Olimpiadi, che tutti i paesi del mondo gridano "Lo voglio io! Lo voglio io!" perchè fa tanto popular e tanto business?

Salvo poi dimenticare:
  • il caos provocato da tutti i preparativi, che vanno avanti per anni con discussioni violentissime,
  • lo stravolgimento di vita dei cittadini della povera città, 
  • l'invasione di stranieri di ogni genere e tipo, 
  • lo sporco che rimane dopo la cerimonia di chiusura, 
  • l'archeologia industriale che parassita la città sotto forma di gigantesche cittadelle olimpiche che nessuno più si fila dopo già un paio di mesi, che hai voglia a riconvertirli in miniappartamenti ma nessuno li vuole?

Ecco. Questo sarà il compleanno della Pupattola.

C'erano almeno tre "paesi" candidati ad ospitare il grande evento: la casa della nonna materna, quella della nonna paterna e quella dell'Aprovadifamiglia. A chi aggiudicare l'onere e l'onore?

Sia mai che affidi l'organizzazione ad una sola delle due nonne. Muso lungo fino a Natale garantito dalla non-vincitrice.
Sia mai che quell'unica nonna sia poi obbligata a preparare tutto il cibareccio della festa "...perchè io la casa te la metto anche a disposizione, ma da mangiare te lo prepari da te". E ok.
Sia mai che invece tocchi all'altra nonna, che abita sul cucuzzolo della montagna con la neve alta così, e poi chissà a 'sto compleanno chi ci viene se tocca mettere i ramponi al passeggino.
E sia mai che mi faccio tutto in casa mia, che è già tanto se ci stiamo in tre.

Quindi come ha fatto Aprovadimamma a trovare la quadra in questo triangolo delle Bermuda? Semplice, organizzando TRE COMPLEANNI.

La Pupattola sarà la bambina più festeggiata di questo weekend, dato che dovrà spegnere ben 6 candeline, di cui
  • 2 su un tortino mignon a pranzo da Aprovadinonna, con foto di rito e pulizia immediata di tutti i residui compleanneschi subito dopo, che se no sporca
  • altre due domenica su quello che sarà probabilmente il dolce più ipercalorico che una duenne si sia mai trovata a dover ingoiare (perchè sul cucuzzolo fa freddo, e ci si scalda a suon di panna co'e cotiche, per dire...).
  • e altre 2 a casa propria, dove Aprovadimamma sta biecamente meditando un rave party alla faccia del "a casa tua non c'è posto, e poi come fai a pulire, e poi chi cucina". 
Ecco, se sabato sera passate di qui, sappiate che c'è un rave in corso.

2 commenti:

  1. toc, toc...è rimasto qualcosa di avanzo dal rave party? noi ci accontentiamo eh, e se sabato riusciamo a fare la trasferta (oh, il pupo è chiuso in casa da una settimana, ci arriveremo sani, a sabato...??!!) magari passiamo anche a portare alla pupattola il pensierino che da 15 giorni sta lì in attesa di essere scartato ;)

    RispondiElimina