mercoledì 28 settembre 2011

La sdraietta da bagno ultraleggera

Essenziale, leggera, lavabile, smontabile. Se solo riuscissi a pronunciarne il nome...

Fa parte dell'immenso catalogo Beaba, la sdraietta Transatdo, pensata per alleviare lo scivolosissimo compito di fare un bagnetto al neonato. Transatdo ha un supporto tubolare in materiale plastico, sfoderabile. La fodera, su cui poggia il bambino, è in spugna di cotone elasticizzata.
Può venire utiilizzata in due posizioni: una più sdraiata, fino a 6Kg del bambino, l'altra più sollevata, fino a 10Kg, che è il limite massimo di utilizzo. Ovviamente la userete per molto meno tempo: a 10Kg di peso, vostro figlio avrà già imparato a costruire castelli di sabbia (o a mangiarsela, a seconda dei gusti) mentre sta nell'acqua.




Ha molti vantaggi a suo favore. Innanzitutto è leggerissima e minimamente ingombrante. Occupa poco spazio anche da montata, ma se proprio siete in emergenza-centimetro, potete riporre separatamente fodera e struttura: quest'ultima, essendo un tubo chiuso su se stesso, può essere infilata davvero ovunque.

Secondo, il bambino sta comodo, affondando la sua schiena ed il suo sedere nella spugna di cotone, come se fosse su un'amaca.
Terzo, ha una buona stabilità, cosa che molti altri riduttori da bagnetto con i piedini non hanno. La Transatdo poggia su un tubo continuo, a cui la fodera in spugna dà il necessario attrito per far stare ferma la sdraietta nell'acqua.

Quarto, può essere - almeno in parte - riutilizzata quando non sarà più in uso: la fodera infatti diventerà un pratico sacchetto porta-biancheria, da usare per il bambino o per lavare i capi delicati in lavatrice (o qualsiasi altro uso vi venga in mente).

Durante l'uso però ci si rende presto conto che il bambino inizierà rapidamente a diventare sempre più mobile, e la larghezza limitata di questa sdraietta diventerà presto un limite, pena crolli del pupo sulla fascia laterale, o salto in alto con spinta sulla base della sdraietta. Ma finchè sta fermo (che poi è la fase più "anguillosa", quella che richiede davvero un supporto) è una buona alleata.

Il problema più grosso sta nella manutenzione impegnativa. La fodera in spugna va lavata ogni volta, perchè in pratica è come un asciugamano tuffato nell'acqua del bagnetto, che si porta dietro acqua / sapone / olio da bagno / schifezze "sante" varie e conseguenti odori. Quindi, finito di sistemare il bambino, bisogna sistemare la sdraietta, lavarla o almeno sciacquarla, oppure infilarla in lavatrice. Poi deve avere il tempo di asciugarsi, ed essendo spugna la cosa non è rapidissima.

Per fortuna il prezzo gioca a suo favore: circa €20, che tutto sommato per avere un supporto al bagnetto nei primi mesi, senza ritrovarsi in casa l'ennesimo "plasticone" di cui poi devi sbarazzarti, ma che invece puoi almeno in parte riciclare... anche se contribuisce al monte-panni-da-lavare.

Nessun commento:

Posta un commento