mercoledì 21 settembre 2011

Come avrei fatto senza? i migliori prodotti per affrontare i "terrible-two"

Negli USA, un sito di risorse per genitori mette in gara i migliori 13 prodotti, selezionati da mamme e papà, senza i quali non sarebbe stato possibile affrontare il secondo anno di vita, meglio conosciuto come "the terrible-two".

E' una sfida indetta dal sito web Red Tricycle, che coinvolge genitori di alcune delle più grandi metropoli americane. E la domanda a cui rispondere è stata questa: "Qual è il prodotto senza il quale non avreste saputo affrontare facilmente i terrible-two?". Perchè, si sa, il secondo anno di vita di un bambino è una cavalcata verso l'indipendenza: le gambe corrono, le mani afferrano, la bocca dice quasi sempre "no".

Ecco allora quali sono i prodotti più interessanti - secondo me - che sono entrati tra i finalisti di questa speciale classifica, proprio grazie alle segnalazioni online dei genitori.

La cintura con le clip
Si chiama Dapper Snapper, è una mini-cintura che si aggancia fra due cinturini di pantalone, e che grazie a delle clip permette di regolarne l'ampiezza. Così, se il vostro bambino è tanto alto da aver bisogno di una taglia in più, ma non così robusto da riempirla, niente più pantaloni calati, e niente più cinture rigide con fibbie ancor più rigide che ne ostacolano i movimenti.
E se i pantaloni non hanno cinturini, c'è anche la versione con i moschettoni.


Il reggi giocattoli tante-braccia
Il nome è semplice, "Hold it Baby", ovvero "Bimbo, reggilo". Chiaro, diretto e conciso. Per tutte quelle volte che vostro figlio lascia cadere (o lancia...) il bicchierino, il giocattolo, il libro, il lettore mp3, eccetera. Per poi dirvi "Oh, è caccato" (sì, la doppia c è voluta).
Il problema è spiegare cos'è. Dunque, innanzitutto c'è un cinturino che si chiude con una clip. Su questo cinturino si inseriscono le "femmine" di altre tre clip, i cui corrispondenti "maschi" si trovano su tre lacci. Ognuno dei tre lacci ha caratteristiche diverse. Uno termina con due anelli in silicone di diversa grandezza (nella foto, ad es. è quello con il bicchierino blu). Un altro termina con una pinza (vedi animaletto rosso). Un ultimo termina con un bottone a scatto (bicchierino verde). Da mescolare fra loro in infinite combinazioni, con l'intento di tenere sempre tutto legato, tramite il cinturino principale, al passeggino, piuttosto che alla borsa, al manico del carrello della spesa, al seggiolino auto (quest'ultima applicazione, nella mia esperienza, è la più interessante: in macchina la Pupattola scaraventa sempre qualcosa per terra, poi con fare angelico lo richiede come se fosse venuto l'orco cattivo a portarglielo via di mano; ma in auto, si sa, la sicurezza innanzi tutto, quindi nessuno che le raccoglie nulla, con conseguenti piagnucolii e/o grida violente...).
La cosa buffa è che il prodotto, negli USA è stato omologato a partire dai 18 mesi, mentre in Europa solo dai tre anni. In effetti tutti quei lacci mi spaventerebbero un po'...


Il vasino 3 in 1
Jahgoo è una linea di prodotti per il bagno dedicata ai bambini. Fra questi, è stato nominato nella classifica il vasino-riduttore-sgabello 3in1. La seduta del vasino può essere trasferita sul wc e fa anche da riduttore. Il fondo può essere rigirato per funzionare da sgabello. Un modo intelligente per non riempire il bagno di suppellettili.




L'uovo notturno, cioè la luce uovo, ovvero l'uovo luce... oh, insomma!
Si chiama Star Egg Nightlight, del designer J Schatz. E' una lampada da comodino in ceramica, a forma di uovo, con base in acciaio satinato. La ceramica è perforata con molti piccolissimi fori a forma di stella, così quando è accesa, propietta una volta di stelle sul muro, oltre ad emanare una luce molto soft. A garanzia dell'arredo, è proposta in 10 diverse colorazioni (gulp!). Mi stupisce un po' che sia fra i finalisti: evidentemente la paura del buio è un bel problema per molti genitori...ehm, bambini!




Il peluche-coperta
Ben 24 adorabili (a-do-ra-bi-li!) animali di peluche Zoobies di grandi dimensioni, che racchiudono nella loro pancia una grande coperta, da tirar fuori quando serve. E quando non serve il bambino ha con sè un amico peloso da abbracciare.
La coperta è in pile, staccabile per poterla lavare. Compattata, costituisce l'imbottitura del corpo dell'animale (lo vedete in piedi nella foto a inizio post).
Da parte mia - a parte che mi piacciono molto come idea - va un plauso al design: io sono molto esigente in fatto di peluche, il loro musetto deve essere davvero simpatico (e ovviamente sono io che decido!). E questi sono davvero ben fatti.


La tartaruga stellare
Sulla stessa linea del precedente, ma in versione peluche, la tartaruga a batterie, con sistema di spegnimento automatico e pulsante di riattivazione. La finezza sta nella riproduzione di vere costellazioni sul guscio della tartaruga. Non so, mi immagino queste costellazioni che si muovono sul soffitto ad ogni movimento della tartaruga... mi pare un po' inquietante, detto tra noi.




A questi prodotti si aggiungono, rapidamente:
  • il vasino portatile Potette (Ekko), di cui vi ho già parlato
  • una bottiglietta d'acqua con beccuccio no-spill (tsè)
  • una serie incredibile di vitamine =:-O
  • una confezione di latte scremato, disponibile in varie aromatizzazioni

Ah, l'America...

Nessun commento:

Posta un commento