martedì 5 luglio 2011

La spondina non tiene, il bimbo crolla dal letto. Di chi è la colpa?

Ecco cosa è successo mentre ero in vacanza, alla mamma della stanza accanto.
Nell'albergo che ci ospitava i bambini venivano accolti in camera con i genitori dando loro un letto singolo, eventualmente dotato di spondina di sicurezza per i più piccoli. La spondina in dotazione è quella che vedete in foto, modello della Chicco, con la parete di tenuta in rete, la struttura in metallo, le zampe sotto materasso in plastica. E' un modello che permette di mantenere una certa areazione attorno al bambino, grazie alla rete, ed al tempo stesso è morbida.
La mamma in questione monta la spondina, e dorme tranquilla per diverse notti. Poi, una bella mattina, tutto l'albergo si sveglia al suono di un grido fulminante. Il bambino nel sonno si è appoggiato alla spondina e l'ha lentamente spinta in fuori, fino a farla crollare sotto il proprio peso. Il bambino si è ritrovato a terra faccia in giù con un salto di quasi mezzo metro. Alla fine solo un bello spavento e una sveglia di soprassalto per tutti.

La mamma si rivolge alla proprietaria dell'albergo: la spondina non ha tenuto. La proprietaria dell'albergo replica: la spondina era montata male altrimenti non avrebbe ceduto. La mamma dice: la spondina era ben infilata. L'albergatrice risponde: allora forse non era incastrata bene la struttura in metallo nelle zampe plastiche, e si è aperta verso l'esterno per poi scivolare fuori.

Insomma, nessuno voleva la colpa. Ma secondo me la colpa è dell'albergatrice. Come faccio a dirlo? (fa molto Commissario Gattapelata della Setiimana Enigmistica, vero?).

Perchè l'albergatrice, assieme alla spondina, non ha fornito la cinghia di sicurezza. Nella foto si vede infatti che alle zampe in plastica è collegata una cinghia da fissare alla rete del letto, in modo da creare una ritenuta della spondina che la trattenga, ed eviti lo scivolamento verso l'esterno. Inoltre, l'albergatrice non ha chiesto l'età dei bambini (non l'ha chiesto neanche a me!), mentre è un dato importante da sapere, dato che questo modello di spondina è adatto solo a bambini di età superiore ai 18 mesi.

Quindi, consiglio spassionato: accertatevi quando andate al mare, al residence o in albergo, ma anche al ristorante con i seggioloni, o dovunque utilizziate prodotti non vostri con i vostri bambini, che le istruzioni di montaggio, utilizzo e manutenzione siano rispettate da chi vi fornisce il prodotto, e che la sicurezza sia garantita.
Non vergognatevi a chiedere di leggere le istruzioni, a fare delle prove, a chiedere un cambio. In particolare, per le apparecchiature elettriche (es. microonde per scaldare il biberon, scaldabiberon, ecc), il proprietario è tenuto a mantenere un libretto della manutenzione periodica, che voi come utilizzatori potete consultare . La sicurezza è importante, anche in vacanza.

2 commenti: