venerdì 10 giugno 2011

Le redinelle per viaggiare tranquilli

Qualche giorno fa ho criticato la proposta di un certo congegno salva bambino, sostenendo che altro non era se non un modo per delegare a qualcun altro, anzi, a qualcos'altro, la responsabilità del proprio figlio.
Oggi ve ne presento un altro nel quale invece credo molto: le redinelle. La differenza tra i due? La vostra presenza! Il congegno serve per non "dimenticarsi" il figlio in auto, le redinelle per averlo sempre con sè. C'è una bella differenza, no?

C'è chi le chiama "guinzaglio" per bambini, c'è chi le denigra come un metodo costrittivo e poco educativo. C'è chi si lamenta che in questo modo si privano i bambini delle loro libertà e della possibilità di muoversi ed esprimersi. Io le considero niente più e niente meno che una sicurezza, e un valido aiuto da utilizzare in viaggio. E' uno strumento utile nei luoghi affollati, nei centri commerciali, al supermercato, perchè in mezzo alla gente o tra gli scaffali alti non si riesce a vedere il bambino; e che dire del traghetto, della stazione ferroviaria, dove oltre che evitare di perdersi è necessario assicurarsi che il bambino non raggiunga luoghi pericolosi per la sua stessa incolumità.

Ce ne sono di vari modelli. MammaVì ha provato il braccialetto mamma-bimbo, che collega il polso del bambino a quello del genitore. Semplice, lineare, con un po' di manualità e una visita dal ferramenta lo si può costruire anche da soli.


In alternativa ci sono quelli da torace, una cintura con le bretelle collegata ad un laccio.

oppure quelle con lo zainetto incorporato, per tenere piccoli oggetti del bambino e più che altro per convincerlo a indossare il tutto. L'importante in questo caso è assicurarsi che ci sia un sistema efficace di fissaggio al torace.

Qualsiasi modello scegliate assicuratevi che siano resistenti, lavabili, che i sistemi di aggancio/sgancio non siano troppo semplici per il bambino. Molti dei modelli al torace, tramite degli strap in velcro, danno la possibilità di essere utilizzati anche come cinture di sicurezza su seggioloni di ristoranti, sedie, seggiolini di giostre, ecc, che spesso invece mancano in sicurezza.

11 commenti:

  1. Ho visto mamme e papà guardarmi prima schifati, poi interessati, e alla fine chiedermi con entusiasmo dove potevano comprare il famoso braccialetto.
    Sì, anche io credo molto nella sua funzionalità. Non mi pare per niente una costrizione per il bambino: al contrario, è libero di non tenermi la mano o non stare nel passeggino.
    Nei luoghi affollati i bambini si perdono nel tempo di un battito di ciglia, ve lo assicuro :-(

    RispondiElimina
  2. io penso che sia utile allos tesso tempo.. m fanno tenerezza!!

    RispondiElimina
  3. io vorrei quella da polso, al momento ho quelle della chicco che però sono un po' corte e fanno l'effetto "paracadute" - la bimba tende a dondolarsi!
    Dove si trova quello da polso?

    RispondiElimina
  4. io ho preso quella da polso sull sito prenatal: prova a dare uno sguardo lì. In effetti la versione da polso è comodissima.

    RispondiElimina
  5. Sono alla ricerca di questo braccialetto !!!
    Sul sito prenatal e chicco non l'ho trovato !!!
    Help ME !!!!

    RispondiElimina
  6. io alla fine l'ho comprato direttamente in negozio

    RispondiElimina
  7. CIAO !!! GRAZIE DELLA RISPOSTA!!!
    esattamente in che negozio???
    Chicco? Prenatal? Oppure negoziante di fiducia?
    Poi, ti volevo chiedere, come ti sei trovata? Lo usi ancora?
    GRAZIE MILLE SILVIA

    RispondiElimina
  8. sì, nel negozio di Prenatal. La mia bimba ha tre anni e mezzo ora, e lo uso se andiamo in posti molto affollati e a cui non è abituata (es. stazioni del treno) anche se per fortuna non è una che scappa. Ma pur fidandomi di lei, è degli estranei che non mi fido!

    RispondiElimina
  9. scusatemi io ne ho due vivo a copenhagen e viaggio molto e dio mi fulmini se mai abbia pensato ad una cosa del genere...che imparino le regole dal genitore, guardandoti ed ascoltandoti, 3 anni e mezzo e lo tieni LEGATO?!? cristo che pena.forse dovreste tutte imparare a farvi ascoltare e ad educare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora che parlate di educazione ...se un bambino di 2 anni non vuole camminare con la mano della. Mamma o del.papa cosa fai lo riempi di botte ? Tu da buona sapientona dirai..parla col bambino spiega che la mano si da etc etc e bla bla...ma sai a volte pur facendo tutto ciò ci sono dei bambino che proprio non ne vogliono sapere e non c'entra niente l educazione mia signora so tutto io...e se dovessimo solamente arrivare alla decisione di doverlo tenere legato con la manina come ultima soluzione non vedo chi è lei a dover dire a noi che pena e altre cavolate simili..perché se poi mio figlio si perde non vengo mica da lei...quindi prima di aprire la bocca e sputare sentenze
      .vi consiglio di non parlare se non vi trovate in queste condizioni. La.pena.me.la fa lei che pensa ancora a colpevolizzare noi poveri genitori che ce la mettiamo tutta
      ..e magari forse lei non è neanche un genitore...rificoli

      Elimina
    2. Io vivo a Gerusalemme, ne ho quattro e li tengo legati con una corda comune a strozzo, dio mi fulmini se abbia mai pensato di spendere soldi per un collare

      Elimina