lunedì 28 marzo 2011

Uno sguardo d'intesa e un pannolino lavabile. Anzi due.

Sono qui che rimetto insieme tutto il materiale ricevuto in Fiera e pronto per essere recensito (wow, qui c'è da lavorare per i prossimi due mesi!!), e ancora rido quando mi torna alla mente la faccia di MammaVì, allucinata come se avessi appena detto di voler mangiare cavolfiore a colazione.

Sabato, io e MammaVì a giro per la fiera. Tantissimi prodotti, tantissima gente, tantissimo entusiasmo da parte nostra e di chi ci incontrava. A Prova di Mamma comincia a farsi conoscere. :)

Attirate da un bel set di speciali costumi da mare per bambini ci avviciniamo ad uno stand. Conosciamo Daniela, la titolare, anche lei una mamma-manager carica di energia. Hanno soltanto pochi pezzi per l'esposizione, i campioni ce li spedirà a casa. In compenso, per non farci andare via a mani vuote, ci propone un altro prodotto, un pannolino lavabile in bambù. Si chiama The Pop-in, è formato da 3 strati, uno più esterno di rivestimento, e uno o due strati (a seconda dell'utilizzo o meno del cosiddetto Booster per le grandi pipì) in fibra mista al 70% di bambù.



Sono sempre stata curiosa in fatto di pannolini lavabili, ma la pigrizia ha avuto il sopravvento. Inoltre non conosco nessuno personalmente che li abbia usati, anzi tra quelli che conosco in molti me li hanno sconsigliati. Quindi mi sembrava che Daniela mi stesse offrendo l'occasione perfetta. Lancio uno "sguardo d'intesa" a MammaVì, le chiedo "interessano anche a te? ne prendiamo due?", e probabilmente neanche aspetto che mi risponda: pago a Daniela la differenza e compro il bi-pack. Salutiamo e andiamo via.

Tutta soddisfatta, già fremendo per tornare a casa e provare il magico pannolino, allungo a MammaVì il suo campione.
- "Ma che, sei scema?" mi risponde.
- "...eh?" O_O
- "Io quel coso non lo voglio"
- "...ma... avevo capito che ti interessava..."
- "Manco per niente. Io ho detto NO ai pannolini lavabili". Aveva lo stesso tono della pubblicità delle cotolette alla soja.
- "Ah, ma io ne ho presi due apposta".
- "Ma infatti io mi sono sbracciata per dirti che non lo volevo, ma eri talmente flippata con 'sto pannolino che non mi hai neanche visto. Alla fine ho lasciato perdere".

Sì, in effetti ho girato la fiera come una posseduta.
Sì, in effetti sono flippata.
Sono gadget dipendente.
Sono baby-gadget dipendente.
In mezzo a tutte quelle novità, ai passeggini luccicanti, a caccia di idee intelligenti e di fregature da stanare, mi sono lasciata prendere la mano.

Così ora nella cesta del bucato ci sono due pannolini lavabili. Sono ben consapevole che sono pochi, ma io voglio solo provarli. Solo un pochino, per vedere com'è. Appena appena. Magari la notte. Poco poco.

Povera MammaVì, avrà pensato "ma io che ci sono venuta a fare?".

14 commenti:

  1. ma io avevo scritto un sacco di roba, e me l'jha cancellata tutta!!!!!

    Comunque il succo del discorso era che la frase "non conosco nessuno personalmente che li abbia usati, anzi tra quelli che conosco in molti me li hanno sconsigliati." la dice lunga sul fatto che chi li ha usati li consiglia, e chi non li ha suati li sconsiglia. Tra le tante testimonianze ti linko questa, che è una mia amica all'inizio pochissimo convinta


    http://slimmingdown.splinder.com/post/23410696/i-pannolini-lavabili-7-mesi-dopo

    e anche, se già non sai, pannolini lavabili.info


    ps: comunque conosci me che li ho usati, baci Laura

    RispondiElimina
  2. grazie! mi sembra un buon approccio, non troppo integralista! ;-) io speriamo che me la cavo

    RispondiElimina
  3. è l'unico approccio possibile, secondo me...baci!

    RispondiElimina
  4. curiosissima di sapere come sono..sai che tra poco mi serviranno..il costo com'è?? secondo te vale la pena???...ho già acquistato dei pannolini per Ruben..5 euro in media per un pacco da 20 pannolini..4 cambi al giorno circa..in pratica ogni 5 giorni un pacchetto..per una cifra di circa 30 euro al mese...insomma una bella spesa!!

    RispondiElimina
  5. vediamo un pò cosa viene fuori :-)
    sono stata sempre tentata ma non li ho mai utilizzati, fino ad ora non mi hanno mai convinta del tutto
    ho sempre pensato che come risultato avrei ottenuto solo un gran numero di lavatrici in più
    facci sapè!
    ps mio marito potrebbe partecipare ad un torneo "chi riesce ad raccogliere più gadget alla fiera del bimbo!" Fino ad ora non lo ha mai battuto nessuno :-)

    RispondiElimina
  6. Come ti capisco, sono snche io baby-gadget dipendente

    RispondiElimina
  7. io coi lavabili mi trovo bene!
    non è 'sta gran fatica in più... certo alle volte per le uscite che durano parecchie ore preferisco gli usa&getta per non dovermi portare in tour quelli sporchi!

    RispondiElimina
  8. @cristina: 4 cambi al giorno?!? mi sa che il tuo primogenito è troppo vecchio per farti ricordare quanti cambi al giorno si fanno a un neonato!! :-p
    @BNC: anch'io l'ho sempre pensata come te, ma allo stesso tempo ne sono anche curiosamente attratta. Con tuo marito facciamo un gemellaggio? ;-) magari si aggrega anche Cioccomamma!
    @mammasuperabile: secondo te quanti se ne deve avere per avere una scorta "giusta"?

    RispondiElimina
  9. il cavolfiore a colazione non è poi così male però

    RispondiElimina
  10. Calcola quanti ne usi al giorno e ogni quanto riesci a farci la lavatrice e via... Poi dipende, io li lavavo con il bianco, c'è chi fa il bucato solo di pannolini, dipende anche da quello

    RispondiElimina
  11. eheheheh beh magari ricordo male...6 bastano??

    RispondiElimina
  12. oddio, se li lavi tutti i giorni sì ;-)

    RispondiElimina
  13. In realtà di solito il kit va dai 15 ai 20, però partendo dall'inizio, con cambi più frequenti, direi...

    RispondiElimina
  14. BNC, comunque l'unico risultato non sono le lavtrici in più (in media 3 a settimana), ma anche i rifiuti in meno (e parliamo di una tonnellata a bambino di pannolini, che sono una delle cose più lente a decomporsi) e anche meno arrossamente ai bambini.Niente
    più strani gel a contatto coi genitali 24 ore
    su 24..

    RispondiElimina