venerdì 25 marzo 2011

Svitol a colazione


Come forse saprete dai miei post su Facebook, la Pupattola ultimamente si sveglia ad orari fino ad ora considerati improponibili a casa nostra. La sana buona abitudine di addormentarsi alle 9:30 e svegliarsi alle 8, diciamo pure le 7.30, ormai è un lontano ricordo.
La faccenda per noi è drammatica, perchè - come dicono i miei genitori - noi il sonno "lo curiamo", che sta a significare che ci adagiamo piacevolmente in quella sensazione di torpore che ci avvolge appena svegli e che ci fa venire un gran desiderio di rituffare la faccia nel cuscino e dormire altre 24 ore, come minimo.

Quindi, ora che la Pupattola si sveglia alle 5 - 5.30 di mattina, se capitate a casa nostra a quell'ora vedrete due zombie in catalessi e una Pupattola sveglia  e brillante, proiettata con fare famelico verso la cucina per un biberon di latte.

Stamattina il signor Aprovadimamma si è immolato alla causa, e mi ha fatto tornare a letto accollandosi (nel vero senso della parola) la Pupattola affamata.
Non è la prima volta che il signor Aprovadimamma si sacrifica. La volta scorsa, il risultato era stato il seguente:






Ad ogni modo, vista la sua buona volontà, gliel'abbiamo data buona.

Questa mattina mi sono chiesta cosa sarebbe successo. Quando mi alzo trovo la Pupattola lavata, vestita (pure coordinata calzini-maglietta-pantalone!!) e sfamata. Eppure c'era qualcosa di strano.
Ultimamente abbiamo inserito i manici al biberon TommeeTippee che utilizziamo di solito. Peccato che non li vendano separatamente: infatti ho dovuto acquistare un bicchiere con beccuccio apposta per utilizzarne solo i manici. Per lo meno gli accessori sono compatibili con tutta la serie.

Detto questo, il biberon della Pupattola non aveva i manici.
"Come mai?", chiedo, "voleva che glielo dessi tu perchè aveva voglia di coccole?". Ok, avevo formulato la domanda in modo che lui non sentisse una pressione critico-distruttiva nei suoi confronti, e che sembrasse che il tutto dipendesse dalla ignara Pupattola. Ovviamente temevo la risposta.
"No, è che il biberon coi manici non si apre, è incastrato"
"Incastrato?"
"Sì, non si svita più la tettarella. Forse c'è rimasto del latte dall'ultima volta e ha fatto presa. Proverò con lo SVITOL".
"....CON COSA?!?"
"Con lo SVITOL!" (come se avessi chiesto se è il cucchiaio che serve per mangiare la minestra).

Ovviamente il biberon era pulitissimo, e non c'era nessuna traccia di latte dalla volta precedente (anche perchè altrimenti sarebbe stato in lavastoviglie, non nella credenza. E poi non sarebbe stato latte, ma cemento!!).
Il fatto è che il signor Aprovadimamma, completamente ricogl***ito dall'orario, aveva blandamente cercato di svitare il biberon facendo forza non sulla tettarella, che come tutti sanno è quella che si avvita al biberon, ma cercando di svitare il manico, che invece si incastra in una posizione fissa, e non ha niente a che fare con l'apertura del biberon.

Ma dato che IO ho dormito fino alle 7.30, gli perdono anche questa.

5 commenti:

  1. non ci credo.....uominiiiiiiii!!! sei troppo forte comunque...e la t-shirt è arrivata oggi!!!! spassosissima..gli do una rinfrescata e poi la indosso e posto le foto...

    RispondiElimina
  2. la privazione di sonno è una vera tortura quindi signorprovadimamma è perdonato! cmq è un vero mito, pensare allo svitol per il biberon non è cosa da tutti:-)

    RispondiElimina
  3. sono sempre più convinta che certe cose solo gli uomini riescono a farle!

    RispondiElimina
  4. è la prima volta che entro nel tuo sito e ti ringrazio per quel sorriso che mi si è stampato in faccia nel leggere le tue utilissime e divertentissime recensioni! e ridere di gusto non guasta mai, no?
    giuliana

    RispondiElimina
  5. grazie! :) anche i vostri commenti sono meravigliosi!

    RispondiElimina