giovedì 3 marzo 2011

A motore contro il raffreddore...?


Tempo fa leggevo su un sito statunitense una lista di prodotti per bambini definita "non-sense", ovvero tutto quello che vi vogliono propinare ma che in realtà o non serve o è addirittura assurdo. Mi sono molto stupita di trovare in questa lista l'aspiratore nasale a bocca, che molti qui in italia conosceranno come Nahrinel (Novartis) o Nasonet (Chicco) che sono i più celebri, ma ne esistono anche di altre marche.


La redazione di quel sito si meravigliava con tanto di Aaaahh! e Oooohhh! chiedendosi quale pazzo scatenato avesse mai potuto inventare una cosa simile, e dicendo "Va bene dedicarsi ai figli, ma doverne inghiottire anche il muco, questo no!". Al che mi chiedo: possibile che i modelli venduti negli USA non abbiano, come invece hanno quelli venduti in italia, un efficacissimo filtro che si interpone tra il beccuccio aspiratore e la bocca dela mamma? (per non parlare del tubicino lunghissimo, che sturerebbe il naso anche ad un elefante prima di aver trasferito tutto il ben di dio fino alla bocca della mamma... ma sto diventando unpleasant.
Molto più probabilmente, mi dico, i signori non conoscono molto bene l'oggetto.

Dopo qualche giorno, lo stesso sito pubblica una lista di prodotti consigliati. E qui trovo il figlio della tecnologia fattosi aspiratore. Un fantastico aspiratore A MOTORE ELETTRICO !!!
Il gioiellino va a batterie, ed è dotato di un pulsante per avviare o interrompere l'aspirazione (già sento negli orecchi WRROOOOOOM.... WROOOOOOOM....).


E' dotato di una pratica coppetta raccoglitore (potete immaginare da soli cosa raccoglie) in modo da far capire al genitore il livello di congestione del bambino. Ma perchè, se non me lo dice la coppetta non lo capisco se il bambino respira o no? Chi credi che si svegli la notte quando il Pupattolo si sveglia piangendo perchè si sente soffocare per il naso tappato, io o la coppetta? Pensate davvero che me lo debba far dire da lei (dico rivolgendomi a chi ha scritto tali mirabili frasi nella pubblicità dell'oggettino)???
Infine allieta il momento magico della liberazione dalla congestione con ben 12 - e dico do-di-ci - musichette per bambini (in effetti lo si usa spesso durante la giornata, è bene avere un po' di repertorio).
A questo punto ero già abbastanza meravigliata, ma ho voluto dare il beneficio del dubbio al moderno accessorio e sono andata a cercare un po' sui forum. Tutti ne parlano, ma nessuno ne dice. Chissà...


In compenso, nel mio girovagare sui siti internet penso di aver trovato IL MASSIMO DEL MASSIMO, e giuro che questa davvero non l'avrei mai potuta immaginare.
Un aspiratore nasale in grado di affrontare qualsiasi raffreddore, ma proprio qualsiasi. E sapete perchè? perchè si attacca.... ALL'ASPIRAPOLVERE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Il Baby-Vac, ovvero per il mercato italiano, il NASPIRAPOLVERE! Sì, avete capito, si attacca all'aspirapolvere, guardate qui se non ci credete: www.naspirapolvere.it (consigliati minimo 800Watt!)



E dopo questo, mi ritiro a meditare. Sconvolta. Ciao.

2 commenti:

  1. IO ho provato il baby vac, che si attacca all'aspirapolvere e ti posso assicurare che è fantastico. La mia bambina se lo faceva anche da sola. Aspira tutto il muco come è impossibile fare con l'aspiratore nasale normale e anche con quello elettrico. Peccato che chi abita in un condominio non lo possa usare di notte...

    RispondiElimina
  2. Prima di sconvolgerti chiedi consiglio sul naspirapolvere ad un bravo otorinoe vedrai che non ti sconvolge. A noi l ha consigliato un bravissimo medico orl, ed è l unico aspiratore in grado di pulire dal muco in eccesso. Evita cosi otiti e febbre nonché antibiotici...da ristagno di muco batterico! Fa impressione l idea che si attacchi alla aspirapolvere, ma non siamo scemi ovviamente... è un dispositivo medico testato e non fa male. L unico neo è non poterlo usare quando si è fuori casa o la notte...perciò stavo valutando uno elettrico ma dai commenti sul web sembrano inutili rispetto ai manuali.

    RispondiElimina