martedì 1 marzo 2011

Guida al seggiolino auto - Gruppo1, il primo vero seggiolino


Seggiolino Britax Roemer
Il seggiolino Gruppo 1 è il primo vero seggiolino auto che acquisterete per il vostro pargolo, e che vi accompagnerà per molto tempo. Il gruppo 1 infatti è omologato fino a 18Kg, il che significa di solito anche oltre i 2 anni di età.
Si potrebbero dire mille cose su questi seggiolini, ma mi permetto di farvi notare alcune caratteristiche che sono a mio parere quelle davvero importanti nella scelta.


 Side Impact Protection  E’ il sistema di protezione dagli impatti laterali, ed è particolarmente importante per collo e testa. Le modalità con cui il seggiolino garantisce questa protezione sono spesso lasciate alla buona volontà dei produttori. Così, anche se tutti affermano di aver dotato i propri seggiolini di questo plus, in realtà non tutti possono dirsi efficaci. Non basta infatti rialzare lo spessore dell’imbottitura a destra e sinistra, o creare un’aerodinamica forma ad ali ai fianchi del seggiolino. 

Preferite i modelli in cui l’imbottitura sia di materiale urto-assorbente, la testa sia alloggiata in profondità, e possibilmente siano presenti dei veri e propri poggiatesta laterali. Si tratta quindi di osservare attentamente e confrontare i vari design. 

Un consiglio: spesso i seggiolini con poggiatesta laterali vengono scartati da molti genitori perché si ha paura che limitino la visuale e che il bambino si senta incastrato, come in un paraocchi per cavalli. Beh, può darsi. Ma vi assicuro che non c’è niente di meglio per sorreggere la testa del bambino, sia in caso di impatto laterale (ben 1 su 4 di tutti gli incidenti, secondo le statistiche!) che semplicemente quando si addormenta in auto, impedendo alla testa di ciondolare e garantendo così anche una posizione adeguata per una corretta respirazione. Guardate qui:


 Iso-Fix  E’ il sistema di cui sono dotate tutte le nuove auto che permette di ancorare il seggiolino direttamente alla struttura della macchina. Dal 2004 questo sistema è standardizzato a livello europeo, e quindi funziona allo stesso modo su tutte le auto e tutti i seggiolini auto. Consiste nella presenza di ganci saldati direttamente al telaio dell’auto, ed è a questi che si ancora il seggiolino, tramite un sistema corrispondente presente su di esso. 

L’Iso-fix è ritenuto essere il sistema più sicuro per installare il seggiolino auto, perché non lascia dubbi sulla correttezza o meno del montaggio (c’è un solo modo di far combaciare i ganci, ed è indicato da un segnalatore colorato) ed è il sistema di ritenuta più efficace, dato che il telaio del seggiolino è agganciato direttamente al telaio dell’auto, come fosse un tutt’uno. Quando siete in procinto di acquisto fate attenzione se il vostro seggiolino (e la vostra auto!) è del tipo Iso-fix Universale o Semiuniversale.


Isofix Semi-universaleIsofix Universale
  • Il seggiolino Iso-fix Semiuniversale utilizza due ganci posteriori, posti tra il sedile e lo schienale, più una “gamba” anteriore che poggia a terra nell’abitacolo. Può essere montato sia su auto con sistema Iso-fix Universale che Semiuniversale (salvo diversa indicazione del produttore).
  • Il seggiolino Iso-fix Universale utilizza i due ganci alla base, più un terzo punto di ancoraggio, detto Top-Tether, dato da una cinghia posta in cima al seggiolino che si collega con il terzo gancio dell’auto (di solito all’altezza del bagagliaio). Questi seggiolini possono essere montati solo su auto con corrispondente sistema Universale.
Lo so, le parole crociate sono più facili

I seggiolini Iso-fix purtroppo sono molto più costosi di quelli che si installano tramite le cinture: trattandosi ormai di uno standard, speriamo che col tempo le cose cambino.

 
 Installazione  Più e semplice, meno rischi di errore si corrono. Una installazione non corretta contribuisce per l’80% nel provocare danni al bambino durante un incidente stradale. Se vi è possibile fate sempre una prova all’interno della vostra auto, così potrete anche verificare che il seggiolino in questione combaci correttamente con il sedile dell’auto (che in alcuni modelli di automobili è molto inclinato, ostacolando l’adesione dello schienale del seggiolino con quello del posto auto). 

La facilità di installazione è importante anche se prevedete di dover trasferire spesso il seggiolino da un’auto all’altra. In questo caso sarà importante che valutiate anche il peso del seggiolino, dato che è piuttosto elevato. Questo però, di solito, è sinonimo di materiali ad alta densità e componenti in metallo, che sono indice di maggior affidabilità. Quindi fatevi due conti, e prendete seriamente in considerazione di vendere qualche vecchia copia di Tex ed acquistare due seggiolini.

7 commenti:

  1. ottime osservazioni...bravi

    RispondiElimina
  2. Ringrazio tanto dei consigli, io ho due gemelli e non so quali acquistare di seggiolini, perchè li vorrei ottimi...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Grazie per i consigli. Ho scelto un modello isofix e sono molto soddisfatta.
    Sara

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il Blog, è da tempo una fonte di ispirazione per le scelte e gli acquisti nella nostra neo-famiglia. Siamo giunti al momento del seggiolino gruppo 1, grazie al tuo post mi sono chiarito le idee su vari aspetti!

    RispondiElimina
  6. grazie a te andrè :)

    RispondiElimina