lunedì 14 febbraio 2011

Sterilizzatore per microonde Chicco Steril Natural Maxi

Lo sterilizzatore Chicco Steril Natural Maxi mi è stato regalato prima ancora della nascita di mia figlia, con grande meraviglia di tutto lo staff pediatrico e ostetrico dell'ospedale in cui è nata! ("...ma che razza di gente è quella che regala uno sterilizzatore ad una donna incinta? è come augurarle di non allattare!"). Sarà stato un caso (fortuna o iattura, a seconda dei punti di vista) ma averlo già in casa è stata una grande consolazione, visto che lo abbiamo dovuto mettere subito in funzione.
Sono una grande fan del forno a microonde. O meglio, sono una grande fan delle microonde. La mia laurea in Biologia mi dice che il principio di funzionamento dei forni a microonde è effettivamente "sano": in estrema sintesi, si tratta infatti di onde elettromagnetiche di frequenza tale da mettere in movimento le molecole d'acqua contenute nei cibi, cosa che ne provoca la cottura. Per questo ho accettato volentieri di sterilizzare i biberon per l'allattamento in uno sterilizzatore appositamente pensato per essere utilizzato nel forno a microonde.


 come funziona  Io l'ho utilizzato con forno a microonde alla potenza di 850Watt. A questa potenza, la sterilizzazione avviene in soli 8 minuti, grazie alla pressione di vapore che si crea all'interno per l'evaporazione di 200ml di acqua (da versare nel contenitore prima di dare il via alla sterilizzazione). Se la potenza è inferiore, si allungano i tempi di sterilizzazione, in base ad una tabella contenuta nel libretto di istruzioni.
Una volta terminato il processo di sterilizzazione, il produttore dichiara che la sterilità è garantita per le successive 24 ore, se il coperchio non viene rimosso.
L'uso è quindi molto semplice, non ci sono prese di corrente (se non quella del forno), nè particolari meccanismi di chiusura che rischiano di incepparsi o rompersi.

 manutenzione  E' un prodotto molto resistente, in plastica dura. E' necessario effettuare una regolare pulizia di tutte le parti, perchè la continua umidità tende a lasciare tracce di calcare e depositi.

 accessori  In dotazione sono presenti anche una pinza per afferrare il biberon nel caso sia ancora caldo (a mio parere di modesta utilità), e un biberon da 150ml con tettarella in caucciù.

 design  Gioia e dolore di questo sterilizzatore. La forma è moderna, dalle linee morbide ed eleganti. Ha avuto un posto fisso sul piano della cucina per mesi, e devo dire che ha fatto la sua degna figura, da un punto di vista estetico. Appare alla vista molto compatto, ma deve pagare un notevole scotto per avere questa caratteristica. Il suo peggior difetto è infatti un grande deficit ergonomico, o per dirla in parole povere: non c'è modo di tenerlo in mano!
L'impugnatura è data da due ali laterali assolutamente minimali, del tutto insufficienti per riuscire a impugnarlo saldamente, specialmente quando lo si deve estrarre dal microonde, spesso ancora caldo (perchè mica sempre abbiamo il tempo di farlo raffreddare! vallo a spiegare al nanerottolo affamato ed urlante, dopo che tu esausta ti sei addormentata insieme a lui e non ti sei ricordata di far ripartire il microonde per tempo). Anche la presa del coperchio è antipatica: liscia e rigida, permette di inserire solo la punta delle dita, che devono quindi sollevare il peso del coperchio e allo stesso tempo far forza contro la pressione negativa all'interno del contenitore: ci vogliono le dita di Mazinga!




Dove lo trovo?
Se desideri acquistarlo, lo trovi presso l'e-commerce affiliato Bimbomarket. Cliccando su questo link, il tuo acquisto contribuirà a sostentere anche A Prova di Mamma. Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento