martedì 8 febbraio 2011

Le regole d'oro del Passeggino Perfetto: 5° capienza sicurezza comodità


Puff, pant... settimana durissima questa, ma il mio nuovo blog non lo mollo. Ecco quindi il tanto atteso ultimo capitolo della collana "Le regole d'oro del passeggino perfetto".

CAPIENZA

Per assicurarvi diversi anni di autonomia con un solo passeggino bisogna che il modello che avete scelto sia in grado di accogliere il peso e l’altezza anche di un bimbo di 3-4 anni. Se scrutate attentamente le etichette, dovreste trovare indicazioni sul peso massimo per cui il passeggino è indicato. In generale, un limite di peso che accoglie fino a 20 Kg garantisce diversi anni di utilizzo (tanto poi sono i bimbi a voler scendere…).




Occhio anche all’altezza dello schienale, e alla distanza tra la seduta e la cappottina: uno schienale comodo dovrebbe essere di almeno 40cm di altezza, e la cappottina dovrebbe sollevarsi ulteriormente per essere usata comodamente. I passeggini migliori sono quelli che lasciano anche fino a 60cm tra la seduta e l’altezza massima della cappotta. Per quanto riguarda le dimensioni della seduta, devono essere sufficientemente ampie da facilitare le (grandi!) manovre di salita e discesa: per avere una buona comodità, la larghezza dovrebbe essere di almeno 35-40cm nel punto più ampio.


SICUREZZA

 cinture di sicurezza  Controllate che siano di materiale resistente, ma soprattutto che il meccanismo di apertura e chiusura non sia “un gioco da bambini”. I bimbi sono dei geni paragonabili ad Einstein quando si tratta di trovare il metodo per sganciarsi e correre via. L’ideale è la presenza di un meccanismo che richieda l’uso di entrambe le mani, e di una serie di movimenti in serie e coordinati. No, non una combinazione da cassaforte, ma qualcosa di sufficientemente complicato per le ancora non perfette abilità di coordinazione del bambino: qualcosa del tipo “prima si preme qui, poi si ruota qua - non viceversa, né contemporaneamente”.

 barra frontale  Questa, se da una parte è una ulteriore sicurezza nel caso in cui il bambino si sporga in avanti, può però essere una noia per il genitore perché ostacola la salita e la discesa: verificate quindi se è facilmente asportabile e reinseribile, o se ancor meglio può basculare a destra e sinistra staccandola solo da un lato e lasciandola attaccata dall’altro.


COMODITA’

Alcuni bambini sono molto esigenti in quanto al comfort del proprio passeggino, quasi come alcuni papà con la loro poltrona preferita. In questo caso non ci sono indicazioni assolute che valgono per tutti, ma alcuni particolari possono sicuramente aiutare a far stare più comodo il pargolo.

 schienale reclinabile  Molto importante è la presenza di uno schienale reclinabile. Valutate in quante posizioni può essere reclinato e fino a che angolo rispetto alla seduta. Più posizioni assume lo schienale, maggiori sono le situazioni in cui può risolvere piccole crisi, di noia o di stanchezza.

Verificate anche il meccanismo con cui si reclina: se lo schienale si abbassa con una sola mano, e soprattutto se ciò avviene in modo fluido invece che a scatti decisi e rumorosi, perché in questo caso il bambino che già dorme potrebbe svegliarsi mentre abbassate lo schienale… e addio al pisolino! Inoltre se lo schienale riesce a reclinarsi completamente sarà sicuramente un valido aiuto in caso di nanne al volo.

 poggiapiedi  è un altro optional che aumenta il comfort della seduta. Dato che la sua posizione varierà continuamente con la crescita del bambino, controllate che sia regolabile in altezza.

8 commenti:

  1. Davvero un bel articolo, grazie!

    RispondiElimina
  2. grazie a te del tuo graditissimo commento!

    RispondiElimina
  3. Grazie per i consigli..io ho trovato un passeggino fantastico che ha soddisfatto le mie esigenze di mamma, è quello di mima. Lo consiglio assolutamente!

    RispondiElimina
  4. Articolo molto interessante che mi ha schiarito le idee in vista del mio prossimo acquisto!! Cercherò un passeggino che abbia le caratterisiche da te elencate in modo da andare a colpo sicuro ed evitarmi inutili giri per negozi. Ho scoperto recentemente un sito che vende online co una una vasta scelta di passeggini e accessori, si chiama Eurekakids, date un'occhiata anche voi mamme!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Grazie mille del tuo 5° capitolo sui consigli per i passeggini!
    Li ho letti tutti e contengono ciascuno consigli utilissimi, che sono indispensabili soprattutto per le mamme in attesa del primo figlio, che magari non posseggono sufficiente lungimiranza :-) per fare un acquisto oculato, che sia sfruttabile anche quando il bebè cresce!

    RispondiElimina
  7. Utilissimi consigli, dal 1° all ultimo!
    Per le neo mamme sono consigli ed opinioni molto utili!
    grazie
    Francesca

    RispondiElimina
  8. grazie dei preziosi consigli, mi sono serviti quando recentemente ho comprato un passeggino per il mio angioletto online. Un modello della peg perego, non è costato pochissimo, ma devo dire che è molto pratico, soprattutto per me che vivo in città. :)

    RispondiElimina