martedì 15 febbraio 2011

Il barattolo che si credeva un supereroe: Food Portioner di BrotherMax

C'era una volta un barattolo, uno di quei semplicissimi barattoli in vetro che esistono da una vita, e che da una vita accolgono nella loro pancia trasparente marmellate, conserve, sottolii e sottaceti, ed ogni altro genere di leccornia che dall'abbondanza dell'estate si conserva per la penuria dell'inverno. Per questo tutta l'umanità era molto riconoscente al piccolo barattolo.
Ma un giorno, stufo di questa sua semplicità, cominciò a dare segni di egocentrismo. Vedeva entrare in casa tutte quelle buste di plastica, tutti quei sacchetti gelo, tutti quei contenitori magici coloratissimi, e che entravano nel microonde. Certo, anche lui poteva entrare nel microonde, era di vetro! chi meglio di lui poteva farlo? Eppure gli passavano tutti avanti, tutti belli e colorati com'erano, e allora anche lui decise che voleva essere di più. Voleva essere un Contenitore! anzi, un Porzionatore! (il nome effettivamente era altisonante...).

E così il piccolo barattolo incontrò il signor BrotherMax, che lo fece diventare bello e colorato, in plastica, anzi, in superplastica! così poteva andare dal congelatore al microonde senza rovinarsi. E aveva persino il tappo incorporato, non quei tappacci a vite del povero piccolo barattolo.
Ora si che il barattolo si sentiva importante!

E così andò sugli scaffali virtuali degli online shop a far bella mostra di sé, quando passò di lì una fanciulla, appassionata di baby-shopping e vogliosa di provare cose nuove. Lo vide, e lo comprò...

Come finisce la storia? come è andata tra il Porzionatore e la fanciulla? è stato amore? o invece no? scopritelo con noi guardando il nostro nuovo video!

5 commenti:

  1. Bella recensione, complimenti! Questi super barattoli non li conoscevo...ma mi sa che ne farò a meno anche in futuro!
    Ciao ciao
    Clau

    RispondiElimina
  2. ma come???? io c'ho fatto tutto lo svezzamento e mi sono trovata benissimo: ci infilavo la carne e il pesce tritatissimo, e la dose era quella esatta da infilare nella pappa. Giuro che la brothermax non mi paga eh ;-). E' vero, però, che li ho usati solo per cose molto solide, mai per i liquidi

    RispondiElimina
  3. Indubbiamente si possono trovare mille buoni sistemi per sfruttare questi contenitori, proprio come hai fatto tu Viola, che ti facevi gli omogenizzati da sola. Quello che penso è che questo prodotto sia un buon rappresentante dei cosiddetti "bisogni indotti" di cui si parla nei corsi di marketing. Qual è il vero valore aggiunto del Food Portioner? che può andare dal freezer al microonde? anche il vetro! che ci puoi scrivere sopra? col giusto pennarello, anche sul vetro! che puoi unirli per versarci la roba in continuo? non è vero! che c'è il bottone per spingere fuori il contenuto congelato? non funziona, o funziona poco. Che ha il tappo incorporato? Vero, ma mi pare un po' poco per pagarlo 10 volte di più di un barattolino in vetro.

    RispondiElimina
  4. mai visti prima, ma non ne sento la necessità. Se poi non sono il massimo allora ancora meno.

    RispondiElimina